[ ↓ skip to navigation ↓ ]

La toilette per il tuo gatto

I gatti sono degli animali estremamente puliti, ma anche il gatto più meticoloso trarrà beneficio da un piccolo aiuto nella sua toilette. Soprattutto se ha il pelo lungo. Fare la toilette al proprio gatto è anche una buona occasione per stringere un forte legame con lui.

Una buona idea è quella di abituare il proprio gatto ad essere spazzolato e pettinato quando è ancora un gattino. Questo previene nodi inestricabili e rimuove i peli morti. Facendo questo gesto regolarmente non solo renderai il pelo sano e pulito, ma aiuterai a prevenire fastidiose palle di pelo.

Fare la toilette al proprio gatto è un'ottima occasione perchè si affezioni a te e si può aprofittare dell'occasione per controllare eventuali irregolarità come per esempio la presenza di pulci.

Con quale frequenza?

Se il gatto è a pelo lungo, si può spazzolare una volta al giorno un paio di volte alla settimana. Ai gatti a pelo corto basta solo una volta a settimana.

Di cosa ho bisogno?

Ci sono degli accessori specifici per spazzolare gatti a pelo lungo, ma alla fine ciò di cui si ha bisogno è una buona spazzola e un pettine. Se il proprio gatto è a pelo corto, la classica spazzola di plastica sarà sufficente.

Spazzolare

Se il pelo del gatto non presenta nodi difficili, è sufficiente una spazzolata, che può durare dai 5 ai 15 minuti. La maggior parte dei gatti ama essere spazzolato, ma nel caso non apprezzasse, lascialo andare e riprova in seguito. La pelliccia dei gatti a pelo lungo a volte può essere arruffata.

Se noti masse inestricabili di pelo annodato, dovrai impiegare più tempo per completare una più attenta e paziente spazzolata. Tenendo il pelo proprio sotto il nodo mentre si spazzola, si evita di tirarlo. Se il pelo del gatto è troppo difficile da gestire, prendi in considerazione un accessorio professionale specifico.

Il bagno

I gatti a pelo lungo non hanno bisogno di essere lavati, a meno che non siano veramente sporchi o che abbiano delle allergie. Ma per le razze a pelo lungo, un bagno può rendere il pelo più bello e prevenire la formazione di sebo. Il tuo veterinario sarà lieto di consigliarti come fare il bagno al tuo gatto e può raccomandarti uno shampoo speciale per gatti.

Prepararsi

Molti gatti non amano essere bagnati, ma se hai lo shampoo e l'asciugamano a portata di mano, il bagno sarà rapido e più facile. Per rendere le cose più semplici, fatti aiutare da qualcuno: mentre uno tiene il gatto, l'altro effettua il lavaggio.

Prima di tutto si spazzola con cura il pelo sciogliendo tutti i nodi. Ciò previene il restringimento dei nodi a causa dell'acqua.

Se lavi il gatto nella vasca, fai scorrere l'acqua prima di mettere dentro il tuo gatto. Meno rumore e meno movimenti ci sono, meglio è.

Riempi la vasca con acqua sufficiente a farla arrivare all'altezza della pancia del gatto.E soprattutto assicurati che l'acqua non sia troppo calda. Non bisogna per forza usare la vasca da bagno - vanno bene anche un paio di bacinelle. Puoi usarne una per insaponare e l'altra per risciacquare.

Alcuni suggerimenti utili

Quando il bagno è pronto, porta il tuo gatto nella stanza e chiudi la porta, nessuno vuole un gatto insaponato che corre per tutta la casa! Si possono mettere dei pezzi di cotone nelle orecchie del gatto affinchè non vi entri acqua. Poi, lentamente immergilo nell'acqua e rassicuralo con parole tanquillizzanti e con un contatto fisico costante.

Bagna delicatamente il pelo con un recipiente o con un tessuto bagnato, ma non versare l'acqua direttamente sulla testa o non cercare di immergerlo.

Probabilmente una volta iniziato il bagno comincerà a lamentarsi. Non preoccuparti, è assolutamente normale e il tuo gatto sta bene, è solo un po' nervoso.

Delicatamente, metti lo shampoo sul pelo, facendo attenzione attorno al muso, agli occhi e alle orecchie. Quando hai finito di mettere lo shampoo, risciacqua bene il pelo affinchè nessun residuo possa irritargli la pelle. Se per risciacquarlo usi una doccia con la cornetta, avvicinala al suo corpo per minimizzare rumori e spruzzi.

Avvolgimento e asciugatura

Non appena fai uscire il tuo gatto dall'acqua, avvolgilo in un asciugamano e delicatamente asciugagli il pelo. Se il tuo gatto ha il pelo lungo è particolarmente importante essere delicati nello sciogliere i nodi. Se non l'asciughi completamente con l'asciugamano, assicurati che resti in casa fino a che non sia completamente asciutto.

Non utilizzare mai un asciugacapelli perchè l'aria calda può bruciargli la pelle. Tagliare le unghie I gatti graffiano per mantenere affilati i loro artigli, ma anche tu avrai bisogno di un aiuto.

Abitualo subito a questo quando è ancora un gattino, così sarà più facile farlo una volta diventato adulto. Chiedi al tuo veterinario di mostrarti la tecnica corretta e la forbice adatta all'uso.

[ ↑ skip to content ↑ ]