[ ↓ skip to navigation ↓ ]

Dal veterinario

Guida alla scelta del veterinario giusto

Sicuramente desiderate il meglio per il vostro nuovo gattino e una delle cose più importanti che possiate fare è trovare un eccellente studio veterinario. Dopotutto, dovrete farvi affidamento per tutti gli anni a venire.

Se possibile, fatevene raccomandare uno da parenti o amici, altrimenti fidatevi semplicemente del vostro istinto. Lo staff vi sembra amichevole, disponibile ed esperto? Quali sono gli orari di apertura dello studio e cosa è previsto se il vostro piccolo amico si sente male al di fuori di quegli orari? Molti veterinari offrono molto di più delle semplici cure medico-chirurgiche. Ad esempio, presso alcuni potrete anche acquistare alimenti per animali domestici, lettiere e quant'altro: un vantaggio che potreste trovare molto utile.

 

Il veterinario non entra in gioco solo quando il vostro amico sta male

Sono passati i tempi in cui si portava il proprio animale domestico dal veterinario solo quando stava male. Controlli regolari durante i primi mesi di vita del vostro gattino serviranno a individuare tempestivamente qualsiasi problema prima che possa diventare serio. La maggior parte delle cliniche vi daranno anche utili consigli su tante problematiche, dalla scelta del collare all'addestramento.

Come bonus aggiuntivo, portarlo spesso dal veterinario (anche quando è del tutto sano) farà in modo che il gattino si abitui ad andarci. I gatti sono intelligenti e impareranno presto a temere le visite dal veterinario se ce li portate solo per "cose brutte" come le iniezioni!

 

Prepararsi

È naturale essere nervosi prima di portare il gattino dal veterinario per la sua prima visita, ma state tranquilli: sarà in ottime mani. Qualche preparativo aiuterà a renderla un'esperienza positiva e rassicurante.

 

Quando prendete il primo appuntamento, chiedete al veterinario quali preparativi sono necessari prima della visita e che cosa è necessario portare. Dipende dal veterinario. Sarebbe bene, ad esempio, portare con voi un diario contenente tutte le informazioni di cui siete in possesso sulla storia clinica del gattino. E se avete un'assicurazione, o i dettagli del microchip identificativo, portate anche quello.

 

Preparate per il vostro gattino un trasportino confortevole: potrete procurarvene uno presso i negozi per animali e persino presso alcuni studi veterinari. Corredatelo con una copertina, magari spruzzatevi dentro un po' di spray ai feromoni per aiutare il gattino a sentirsi più tranquillo e rilassato.

 

Siate pronti a rispondere ad alcune domande sulla vita del vostro piccolo amico. Che tipo di cibo mangia? È sonnolento e pigro, oppure vivace e giocherellone? È già stato vaccinato, sverminato, ha già subito dei trattamenti o controlli antipulci, magari con il suo precedente proprietario? Ricordatevi: è anche la vostra occasione per porre delle domande al veterinario. Se c'è qualche argomento che desiderate approfondire, o qualche chiarimento che volete avere, il veterinario sarà lieto di rassicurarvi e fornirvi informazioni e consigli.

 

Cosa aspettarsi


Cercate di arrivare in anticipo rispetto all'ora dell'appuntamento: probabilmente vi daranno dei moduli da compilare. In seguito un membro dello staff porterà voi e il gattino in una sala visite, dove al gattino verrà misurata la temperatura e sarà pesato.

Poi il veterinario sottoporrà il gattino a un esame fisico. La maggior parte dei veterinari cercheranno di farselo amico e di aiutarlo a rilassarsi prima di iniziare i controlli veri e propri, accarezzandolo e parlandogli dolcemente. Il veterinario farà un esame approfondito del suo corpo, cercando ogni possibile segno di malattia o anomalia. A questo punto probabilmente vi farà delle domande e potrete rivolgergliene anche voi. Parlerete anche dei bisogni e delle abitudini alimentari del vostro gattino, perché le ricerche dimostrano che una corretta alimentazione è vitale per farlo crescere sano. La conversazione aiuterà il veterinario a conoscere meglio il vostro piccolo amico, stabilendo una relazione di fiducia che durerà per tutta la sua vita.

Prima di andarvene, ricordate di prendere la nuova documentazione clinica del vostro gattino, il cibo e le eventuali medicine prescritte. Ora è il momento di tornare a casa. Dategli pure qualcosa in premio e tante coccole prima che lui si conceda un meritato pisolino: è stata una giornata impegnativa!

Assicurazione per animali domestici


Se il gattino non sta bene, sarete di certo preoccupati e non c'è alcun bisogno di aggiungere a questa anche la preoccupazione per i costi delle eventuali cure mediche necessarie. Per questo molti scelgono di stipulare un'apposita assicurazione per i propri animali domestici.

Vale la pena informarsi bene e confrontare fra loro le diverse polizze proposte dalle varie compagnie assicurative: se avete accesso a Internet, potrete cominciare a fare un po' di ricerche da lì.

Ricordate che la polizza assicurativa non copre le cure periodiche di routine e che è essenziale leggere attentamente anche tutte "le righe scritte in piccolo" prima di firmare qualsiasi cosa.

[ ↑ skip to content ↑ ]