[ ↓ skip to navigation ↓ ]

I benefici della sterilizzazione per il tuo cane

La sterilizzazione o castrazione è una pratica molto diffusa in numerosi Paesi ed è considerata da molti esperti come una scelta responsabile da parte dei proprietari di cani che non desiderano far riprodurre volutamente il loro animale.

Ecco alcune informazioni essenziali sulla sterilizzazione.

La sterilizzazione (per le femmine) o la castrazione (per i maschi) è un intervento chirurgico che rende il cane incapace di riprodursi. In genere, nelle femmine questo intervento comporta l'asportazione delle ovaie e dell'utero e nei maschi la rimozione dei testicoli. Esistono anche altre alternative, come la vasectomia per i cani maschi, ma sono relativamente rare. L'intervento viene sempre eseguito in anestesia totale e richiede un breve periodo di convalescenza, durante il quale il cane ha bisogno di cure particolari. La sterilizzazione può comportare alcuni effetti indesiderati, descritti di seguito.

Fattori da prendere in considerazione se si fa sterilizzare il proprio cane

Far sterilizzare o meno il proprio cane è una decisione importante, che richiede alla maggior parte dei proprietari un'attenta valutazione dei pro e dei contro. Il tuo veterinario sarà in grado di consigliarti la scelta più appropriata per il tuo cane e il tuo stile di vita. Ad esempio, se il tuo cane frequenta regolarmente altri cani, corre libero in un'area destinata ai cani, viene accudito in una pensione per cani, ecc., potrebbe essere consigliabile farlo sterilizzare per evitare gravidanze indesiderate.

I benefici della sterilizzazione

Femmine: la sterilizzazione dei cani femmina comporta notevoli vantaggi, in particolare se viene eseguita prima del loro primo o secondo calore (estro). Infatti, oltre a eliminare il rischio di gravidanze impreviste o indesiderate, le femmine sterilizzate sono esposte a un rischio notevolmente ridotto di tumore mammario e l'asportazione completa dell'utero elimina il rischio di sviluppare un'infezione potenzialmente fatale chiamata piometra e tumori uterini.

Le probabilità che le cucciolate non volute finiscano nei canili, già sovraffollati, sono molto elevate. Per questa ragione, è meglio lasciare che della riproduzione si occupino allevatori responsabili che, prima dell'accoppiamento, si assicurino che i nuovi nati siano destinati a famiglie in grado di dare loro una casa e tutto l'affetto di cui hanno bisogno per il resto della loro vita.

Maschi: anche per i cani maschi la sterilizzazione presenta dei vantaggi. L'età in cui si esegue l'intervento è un fattore meno importante per i cani maschi, ma i cani castrati sono comunque meno soggetti al rischio di patologie a carico dei testicoli e della prostata. Spesso i cani non castrati mostrano comportamenti indesiderati legati agli ormoni, come monta inappropriata e fughe in cerca di una femmina, che possono essere pericolose se attraversano strade o si allontanano troppo da casa.

Cambiamenti successivi alla sterilizzazione

Come ti spiegherà il veterinario, in seguito alla sterilizzazione o castrazione nell'organismo del cane si verificano una serie di cambiamenti. Tali cambiamenti possono essere più evidenti nei maschi. La sterilizzazione non cambierà la personalità del cane, ma ne modificherà i comportamenti legati agli ormoni sessuali. Molti proprietari notano inoltre che, dopo la sterilizzazione, i loro cani tendono ad essere più tranquilli.

Oltre ai cambiamenti di natura ormonale sopra descritti, possono inoltre verificarsi dei cambiamenti a livello metabolico. A causa del rallentamento del metabolismo, dopo la sterilizzazione i cani hanno una maggiore tendenza a ingrassare. È quindi importante prestare particolare attenzione alle loro esigenze nutrizionali per assicurarsi che non diventino sovrappeso. Si consiglia di passare a un'alimentazione specifica per cani sterilizzati, come Hill’s™ VetEssentials NeuteredDog.

[ ↑ skip to content ↑ ]