[ ↓ skip to navigation ↓ ]

I cani da compagnia possono aiutarci

L'impiego di animali nella terapia vanta una lunga tradizione che risale all'Inghilterra del XVIII secolo. Oggi questa pratica è sempre più diffusa e si ricorre spesso ad animali come cavalli, gatti, conigli e, naturalmente, cani.

La TAA è sostanzialmente una forma di fisioterapia, spesso correlata al comportamento psicosociale, che consiste nell’utilizzare i cani per aiutare le persone ad interagire meglio a livello sociale e a sviluppare buone capacità motorie.

Gli ospedali per bambini e i ricoveri per anziani sono luoghi comuni in cui vengono portati i cani addestrati. I cani, infatti, possono contribuire ad alleviare problemi di depressione e solitudine e si rivelano pertanto particolarmente utili con pazienti sensibili. Inoltre, la compagnia di un cane affettuoso con cui giocare può avere effetti benefici su persone tendenzialmente apatiche. Ed è sicuramente divertente!

Tutti i cani utilizzati nelle Terapie Assistite con Animali vengono scelti in base al loro temperamento e non alla loro razza. Dopo un addestramento appropriato, qualsiasi cane che mostra un atteggiamento positivo verso le persone può essere impiegato nelle terapie. Il cane deve consentire alle persone di accarezzarlo e toccarlo, anche se in modo maldestro. In alcuni casi, il cane deve fare compagnia a un paziente a letto o persino su una sedia a rotelle, quindi dove essere in grado di stare seduto anche in situazioni non particolarmente comode.

I cani devono inoltre essere in buona salute, sia fisica che mentale. Ad ogni cane, piccolo o grande, giovane o vecchio che sia, dev'essere somministrata l'alimentazione specifica; per questo Hill’s offre una gamma completa di alimenti per mantenere sempre in forma il tuo cane.

Hai una storia da raccontare sulle TAA? Condividila con noi su Facebook!

 

[ ↑ skip to content ↑ ]