[ ↓ skip to navigation ↓ ]

I primi tre mesi

I primi tre mesi del tuo nuovo cucciolo

placeholderIndipendentemente dalla razza, tutti i cuccioli si sviluppano allo stesso modo e attraversano le stesse fasi dall'infanzia alla maturità. Conoscere queste fasi è per voi non soltanto interessante, ma anche importante per sapere quali siano le capacità del cucciolo in ogni stadio particolare della sua vita.

Sebbene gli schemi di sviluppo siano gli stessi per tutti i cuccioli, la durata e la velocità dello sviluppo stesso possono variare a seconda della razza. In generale, le razze più piccole si sviluppano più in fretta e raggiungono la maturità prima del compimento del primo anno di vita; i cani di taglia più grande invece possono richiedere fino a 18 mesi per raggiungere il completamento dello sviluppo.

Da zero a due settimane

In questi primissimi tempi, il vostro cucciolo, proprio come un neonato, non farà altro che dormire e poppare. Sarà però in grado di strisciare e, se ha freddo, cercherà il calore della cucciolata o della madre. Fra i 10 e i 14 giorni di vita i suoi occhi si apriranno, ma la sua vista sarà ancora debole per qualche settimana.

Terza settimana

Cominceranno a spuntargli i dentini e imparerà a camminare e a bere. Per la fine della terza settimana si svilupperà il senso dell'olfatto. Il suo allevatore dovrebbe a questo punto sottoporlo a lievi stress, ma non c'è da preoccuparsi: prenderlo in braccio e tenerlo in posizioni diverse è definibile come stress di lieve entità. Questo abituerà il cucciolo ad essere maneggiato dall'uomo e lo aiuterà ad affrontare le fasi successive della sua vita.

Da tre a 12 settimane: socializzazione

Si tratta di un periodo critico per il vostro cucciolo: per diventare un cane sano ed equilibrato ha bisogno di fare esperienza con gli uomini, con gli altri cani e con l'ambiente che lo circonda.

Primo stadio: da tre a cinque settimane: il cucciolo comincerà a reagire ai suoni forti, come ad esempio il ringhio della madre per farlo smettere di poppare ogni volta che vuole. Giunto alla quarta settimana, il suo udito, la vista e l'olfatto funzioneranno molto meglio. Comincerà ad abbaiare, a scodinzolare e a mordere per gioco i fratellini della cucciolata. Comincerà anche a mangiare cibi solidi e a lasciare la cuccia dove dorme per andare a fare i suoi bisogni. Tra la quarta e la quinta settimana, comincerà a fare giochi di caccia e a scuotere oggetti: sarà anche in grado di mostrare i denti, ringhiare e portare in giro oggetti tenendoli in bocca.

Secondo stadio: da cinque a otto settimane: il suo musetto diventerà più espressivo e aumenterà la coordinazione di occhi e orecchie. Giocherà con i fratellini della cucciolata e intorno alla settima settimana sarà pronto per andare a vivere nella sua nuova casa. Per la fine dell'ottava settimana, sarà molto curioso e comincerà a esplorare e investigare su qualunque cosa, ma allo stesso tempo mostrerà segnali di prudenza.

Nell'ultima settimana prima di portarlo a casa con voi, dovrebbe essere allontanato dalla cucciolata e avere molti contatti con l'uomo, sia con bambini che con adulti. Dovrebbe ricevere almeno cinque minuti di attenzioni ogni giorno.

Dalla sesta all'ottava settimana, il cucciolo inizierà ad abituarsi a stare con voi e con la vostra famiglia e sperimenterà gli aspetti, i suoni e gli odori della sua nuova casa. L'addestramento casalingo dovrà cominciare nel momento stesso in cui varca la soglia della vostra casa.

Terzo stadio: da otto a 12 settimane: il cucciolo proverà un forte desiderio di compiacervi mentre valuta la sua posizione nella sua nuova famiglia. Inizierete così a insegnargli a giocare con voi e a limitare i suoi morsi giocosi.

[ ↑ skip to content ↑ ]