[ ↓ skip to navigation ↓ ]

Abituarlo a collare e guinzaglio

Collare e guinzaglio

Puppy on a lead Ci vorrà qualche settimana prima che possiate portare il vostro cucciolo in giro con il guinzaglio (portatelo sempre in braccio fino a quando non sarà stato vaccinato, per evitare il rischio di infezioni), tuttavia potrete iniziare ad abituarlo al collare già qualche giorno dopo il suo arrivo a casa vostra.

Che tipo di collare?

Il suo primo collare dovrebbe essere del tipo con la fibbia: lasciate perdere le catene e i collari a strozzo. Allacciateglielo in modo da riuscire a infilare due dita tra il collare e il suo collo.

Quando metterlo

Scegliete un momento in cui sta per succedergli qualcosa di piacevole, come l'ora della pappa, quella del gioco o quella della sua passeggiata. Aspettatevi che, almeno le prime volte, cerchi di sfilarselo con le zampe e le unghie. Ignorate questo comportamento e, non appena smette, copritelo di lodi. Dopo un po' distraetelo con un altro evento piacevole e toglietegli il collare, per rimetterglielo più tardi.

Farlo abituare al collare

Di norma ci vorranno solo pochi giorni affinché il cucciolo si abitui al collare. Quando inizierà a ignorarlo, potrete farglielo indossare tutto il tempo. Ci sono, però, un paio di cose a cui dovrete fare molta attenzione: primo, il cucciolo crescerà a un ritmo vertiginoso in questo periodo, quindi controllate ogni pochi giorni che il collare non diventi troppo stretto. Secondo, attaccate al collare una targhetta di identificazione: a questa età il cucciolo rischia spesso di smarrirsi. Non dimenticate, però, che la targhetta non è sufficiente. Infatti la legge impone che ogni cane abbia un tatuaggio o un microchip per essere sempre identificabile (per ulteriori dettagli consultate la parte relativa a questo argomento in questa sezione).

Più avanti, quando si sarà abituato a essere maneggiato, fatelo abituare anche ad essere trattenuto dal collare. Reggete il suo corpo con una mano, per impedirgli di scappare, e girate un dito all'interno del collare. Se si ribella ignoratelo, e lodatelo invece non appena sta buono. Trattenendolo dolcemente in questo modo gli insegnerete ad accettare il fatto di non poter scappare se viene trattenuto per il collare.

È l'ora del guinzaglio

Quando si sarà abituato a essere trattenuto per il collare, potrete allacciare il guinzaglio. Fate prima in modo che ci giochi per un po', affinché si abitui alla sua presenza e al suo aspetto. Prendete il guinzaglio in mano, di tanto in tanto, ma state fermi mentre lo reggete. In questo modo, il cucciolo imparerà che essere al guinzaglio significa non poter andare dove vuole perché è attaccato a voi. Quando avrà accettato questa restrizione, lodatelo abbondantemente prima di lasciarlo andare. 

La carta d'identità del cucciolo

Come dicevamo, attaccate una targhetta identificativa sul collare, con i vostri dati di contatto chiaramente leggibili. La legge comunque prevede anche altri metodi per garantire l'identificazione del cucciolo, e fare in modo che vi sia restituito sano e salvo in caso di smarrimento. Per maggiori informazioni leggete l'articolo sul microchip.

[ ↑ skip to content ↑ ]