[ ↓ skip to navigation ↓ ]

Carte in regola per il vostro cucciolo

Tatuaggio e microchip

Come dicevamo, oltre ad applicare una targhetta identificativa sul collare del vostro cucciolo con i vostri dati di contatto per assicurarvi che vi sia restituito in caso di perdita, la legge impone che il cucciolo sia tatuato o abbia il microchip. Per maggiori informazioni, leggete l'articolo sul microchip.

Alcuni proprietari scelgono di far tatuare il proprio cane nella parte interna dell'orecchio o di una delle zampe posteriori, ma al giorno d'oggi il microchip è considerato la via più efficace per collegare permanentemente gli animali domestici ai loro proprietari, aumentando considerevolmente le possibilità di restituzione in caso di smarrimento, fuga o furto.

Di norma l'impianto del microchip è possibile a partire dalle 12 settimane d'età. Il minuscolo dispositivo viene impiantato in modo indolore sottopelle; di solito non si sposta e non si vede, ma può essere letto da un apposito scanner. È dotato di un proprio codice univoco che viene inserito, assieme ai vostri dati, in un database nazionale. Si tratta di un infallibile metodo d'identificazione, a prescindere da dove venga ritrovato il cane. Comunque, sia per il tatuaggio che per il microchip, è necessario registrare il cane presso la ASL o il comune di competenza entro 15 giorni dal possesso o 3 mesi dalla nascita. Il costo per la registrazione è di circa 16 €, ma può variare localmente.

Il veterinario sarà lieto di fornirvi ulteriori informazioni sia sul tatuaggio che sul microchip.

E se il cucciolo viene smarrito?

Il solo pensiero vi terrorizza, eppure quella di smarrire il cucciolo è un'eventualità da considerare per non farvi trovare impreparati se dovesse verificarsi. È evidente che perdere il cucciolo è un evento sconvolgente, ma anche l'animale più sorvegliato e ben curato può essere smarrito o rubato. Gli animali che passano molto tempo dentro casa sono i più vulnerabili perché non conoscono i dintorni e possono perdersi facilmente.

Naturalmente molti cani sono in grado di ritrovare da soli la via di casa (e lo fanno), ma se il vostro si perde dovrete attivarvi immediatamente. Fategli sempre portare una targhetta identificativa, così la polizia e le autorità locali saranno in grado di restituirvelo in caso di ritrovamento. Ma se questo non succede, fornite alla polizia o al canile municipale una dettagliata descrizione dell'animale e un vostro recapito. Mettetevi in contatto anche con gli altri canili e con le associazioni di protezione e salvataggio degli animali: potrebbero aver ritrovato il vostro amico. Cercate i loro recapiti sull'elenco telefonico. Infine, non è improbabile che il cucciolo sia stato ritrovato da una persona di buona volontà che lo sta tenendo presso di sé, quindi distribuite molti volantini in zona, presso gli esercizi commerciali, nelle biblioteche, nei supermarket e presso l'ambulatorio del veterinario.

In alcuni paesi esistono portali web e reti di volontari che vi aiuteranno a cercare il vostro animale smarrito.

 


[ ↑ skip to content ↑ ]