La dentizione nei gattini: età, segni e come puoi aiutarli

Pubblicato da Christine O'Brien
min tempo di lettura

Ai giovani esseri umani occorrono anni per perdere i denti da latte e assistere all'eruzione dei denti permanenti, ma nei gattini il processo di dentizione è molto più rapido. Infatti, nei loro primi 6 mesi di vita, ai gatti spuntano ben due set di denti.

La dentizione nei gattini: a che età si verifica?

Nei gattini i denti da latte, anche detti decidui, iniziano a emergere a partire dal 16° giorno di vita, o comunque entro la terza settimana di vita, come riferisce il portale Amore a 4 zampe. I primi a emergere sono gli incisivi e i canini primari, ma gli altri denti seguono in rapida successione. Prima che il tuo gattino raggiunga le 6 settimane di vita, avrà un set completo di 26 denti da latte. Questi denti decidui cadranno tutti entro i 3-4 mesi, lasciando spazio ai denti permanenti. Entro i 6 mesi di vita, il tuo gattino avrà tutti e 30 i denti che compongono la dentatura di un gatto adulto.

Quali sono i segni della dentizione nei gattini?

Durante il processo di dentizione, potresti non sapere nemmeno che il tuo gatto sta perdendo i denti finché non ne vedrai uno sul pavimento o sul suo cuscino. Non preoccuparti, è normale! La maggior parte dei gattini ingoia i denti da latte, ma anche in questo caso non agitarti: non è nulla di pericoloso.

Potresti anche notare questi segni comuni della dentizione nei gattini:

  • Riduzione dell'appetito o cautela nel nutrirsi
  • Masticazione eccessiva
  • Gengive doloranti, arrossate o che sanguinano leggermente
  • Alito cattivo
  • Irritabilità
  • Tendenza a mettere le zampe in bocca
  • Minore attenzione alla toelettatura

Occasionalmente i gattini potrebbero avere denti decidui persistenti, ovvero denti da latte che non cadono. Si tratta di una condizione rara, ma da tenere d'occhio, perché alcuni denti potrebbero necessitare di un'estrazione. Un altro potenziale problema si verifica quando i denti crescono troppo vicini gli uni agli altri, aumentando potenzialmente il rischio di malattia parodontale nel gatto. Se noti un affollamento dentale consulta immediatamente il veterinario, in modo che il tuo amico felino possa ottenere il trattamento di cui necessita in modo tempestivo.

Come aiutare un gattino durante la dentizione

I gatti avvertono molto dolore quando mettono i denti? I gattini potrebbero presentare dolori o fastidi sia quando si fanno strada i denti da latte (che bucano le gengive), sia nella fase di sostituzione con quelli definitivi, come riporta il portale Il mio gatto è leggenda.

Il tuo gattino cercherà dei metodi per alleviare il fastidio e l'irritazione associati alla dentizione. Potrebbe provare a usarti come giocattolo da masticare, il che è sempre spiacevole sia per te, sia per lui. In tale eventualità, come in altri casi di giochi aggressivi da parte del gatto, la cosa migliore da fare è distoglierlo da ciò che sta facendo.

Gattino calico gioca con un filo arancione e marrone sdraiato su un tappeto blu.

I giocattoli da masticare per gattini disponibili in commercio possono essere una valida opzione; tra questi vi sono anche giocattoli in gomma o plastica morbida, facili da mordere, e giocattoli che si possono mettere in frigorifero. Per mantenere il tuo gattino al sicuro, rimani con lui mentre gioca, segui sempre la direzione del giocattolo, tieni gli occhi aperti per evitare danni e butta immediatamente i giocattoli danneggiati.

Il tuo gattino potrebbe provare a rosicchiare le gambe dei mobili o i cavi elettrici. Oltre a danneggiare gli oggetti che hai in casa, questo comportamento potrebbe mettere in pericolo il tuo micio. Vi sono alcuni metodi per prevenire le lesioni accidentali causate dal rosicchiare i cavi elettrici, tra cui nascondere i cavi con una canalina, come suggerisce il portale Il mio gatto è leggenda.

Se un gattino avverte dolore alle gengive durante la fase della dentizione potrebbe preferire gli alimenti in scatola o gli alimenti secchi inumiditi con acqua. Una volta che avrà raggiunto l'età adulta, valuta somministrargli un alimento per gatti formulato per promuovere una buona salute orale; segui le raccomandazioni del veterinario.

L'importanza di una buona igiene orale per i gattini

Proprio come gli umani, i gatti sono suscettibili a disturbi dentali e gengivali. A meno che tu controlli la bocca del tuo gatto ogni giorno, ricorda che un problema dentale o gengivale potrebbe manifestarsi con uno o più dei seguenti sintomi, alcuni dei quali descritti sul portale Il mio gatto è leggenda:

  • Alito cattivo (alitosi)
  • Dolore (il gattino potrebbe mettersi le zampe in bocca, vocalizzare o far fatica a mangiare)
  • Abitudini masticatorie compensative, come masticare solo da un lato o prediligere gli alimenti morbidi
  • Minore appetito
  • Perdita di peso
  • Salivazione incontrollata
  • Presenza di tartaro
  • Bordo delle gengive arrossato e infiammato, sanguinamento gengivale
  • Denti che si muovono
  • Gonfiore al muso, alle mascelle o alle guance
  • Mancanza di interesse nella toelettatura
  • Dedicando del tempo a curare la salute orale del tuo gatto fin da quando è piccolo, potrai aiutarlo a prevenire questi problemi negli anni a venire.

Puoi anche prevenire i problemi dentali stabilendo una routine di igiene orale, che preveda controlli periodici e lavargli dei denti. Così facendo, potresti contenere i costi per le cure odontoiatriche e ridurre futuri problemi come gengiviti, parodontiti e riassorbimento dentale.

Il tuo gattino potrebbe non sopportare bene il processo della dentizione, perciò ricordati di dimostrargli molto amore, supporto e pazienza in attesa dell'eruzione dei nuovi denti.

Autrice

Christine O'Brien

Christine O'Brien

Christine Brovelli-O'Brien, Ph.D., è un membro professionale della Cat Writers' Association (CWA), un'educatrice STEAM e una devota proprietaria di gatti. Scrive di animali, educazione, salute femminile e argomenti STEM. Cercala e seguila su Instagram e Twitter @brovelliobrien

Articoli correlati

Prodotti correlati