Hill's Logo

Fare il bagno al gatto: guida pratica

Pubblicato da Christine O'Brien
min tempo di lettura

Trova l'alimento che soddisfa le esigenze del tuo animale.

Find a dog food that fits your pet’s needs

Find a cat food that fits your pet’s needs

I gatti, soprattutto i gattini curiosi di conoscere il mondo, possono ficcarsi in qualsiasi tipo di situazione caotica e puzzolente. Come sappiamo, sono anche molto spaventati dall'acqua. I gatti possono essere toelettatori eccellenti in alcune situazioni spinose e puzzolenti, ma fare il bagno al tuo gatto può diventare necessario. Fare il bagno può anche aiutare i gatti a mantenere manto e pelle sani.

Per coccolarli o lavarli dopo la loro ultima avventura, assicurati di avere tutti questi strumenti prima di scoprire come fare il bagno al tuo gatto; in questo modo l'esperienza del bagno sarà positiva sia per te che per il tuo amico a quattro zampe.



1. Chiedere aiuto

Nonostante possa sembrare strano pensare ad un'altra persona come parte della nostra lista di must-have, consigliamo di non sottovalutare il potere di un assistente. Chiedere aiuto ad un amico fidato o ad un membro della famiglia può essere una buona idea, soprattutto perché gestire quattro zampe con due mani può essere un problema. Per ovvie ragioni, è meglio rivolgersi ad un amante dei gatti che sa come gestire il nostro felino.

2. Spazzolare prima del bagno

Spazzolare il tuo gatto regolarmente mantiene il suo manto sano e può anche essere d'aiuto per rimuovere lo sporco in eccesso, i grovigli e le aree arruffate. Non tagliare i peli aggrovigliati con le forbici, perché potresti rischiare di ferire il tuo amico peloso.

3. Asciugamani a portata di mano

Avrai bisogno di un grande asciugamano per avvolgere il tuo gatto dopo il bagno ma averne un altro a portata di mano può essere utile in ogni caso.

Gray and white kitten being washed in a kitten sink.

4. Scegliere lo shampoo

Troverai un'ampia gamma di shampoo per gatti presso il tuo negozio di fiducia oppure online. Leggi attentamente l'etichetta degli ingredienti e, come consiglia VetStreet, non acquistare shampoo per cani o per umani, poiché potrebbero irritare la pelle o il manto del tuo gatto. Alcuni shampoo per gatti possono essere utilizzati senz'acqua, ma è meglio chiedere al veterinario quale tipo di detergente è adatto al tuo gatto e assicurarsi che il tuo felino non sia allergico agli ingredienti.

5. I premi possono aiutare

Potrebbe essere una buona idea avere a portata di mano lo snack preferito del tuo gatto o un premio da dargli come ricompensa per aver collaborato con te durante questa esperienza. 

Diamo inizio al bagno

Quando tutti gli strumenti sono pronti, è il momento di iniziare. L'ideale sarebbe avere a disposizione una vasca o un grande lavandino, con un getto delicato. Se non abbiamo a disposizione quest'ultimo, è possibile usare una tazza, magari in plastica, per evitare che si rompa. Inizia riempiendo la vasca con 5-10 cm di acqua. Usa sempre l'acqua tiepida e segui attentamente le istruzioni sul flacone di shampoo. Bagna e insapona delicatamente il tuo gatto, inizia con il muso ed evita occhi, orecchie e naso. Per lavare il corpo, usa le dita per insaponare. Dopo aver insaponato per bene il tuo amico a quattro zampe, risciacqualo con acqua tiepida (usa un panno pulito se non hai a disposizione il getto spray). Risciacqua lo shampoo (sempre evitando occhi, orecchie e naso) per non irritare la pelle. Il tuo gatto si pettinerà da solo per lungo tempo dopo il bagno, perciò è importante rimuovere accuratamente tutto lo shampoo ed evitare che lo ingerisca.

A questo punto, avvolgi il tuo gatto in un morbido asciugamano: asciuga soprattutto le zampette (per evitare impronte per tutta la casa). Dopo questa complicata operazione, tutti e due meritate un premio: dai al tuo gatto qualche pezzo del suo alimento preferito per ringraziarlo di aver collaborato e lasciagli il suo spazio, prima di ritornare a farsi le coccole passerà un po' di tempo. Lascia che sia lui a venire da te quando sarà pronto.

Con pazienza, fiducia e perseveranza, potrai includere il bagno nella routine del tuo gatto senza troppi problemi. La difficoltà del bagno al gatto non è solo un mito, ora sai come affrontarlo grazie a questi consigli e agli strumenti che ti permetteranno di dare una bella lavata al tuo amico felino. Ricorda, lavare il gatto non deve diventare un'attività regolare come per i cani; infatti, i gatti sono eccellenti pettinatori, si lavano attentamente il pelo da soli e sarà necessario metterli in vasca solo nelle situazioni più estreme (e puzzolenti), come quando vengono attaccati da una puzzola.

Fonte immagine: Flickr

Autrice

$authorImageAlt

Christine O'Brien

Christine O'Brien, scrittrice e mamma, da molti anni vive con due gatti Blu di Russia che dominano la sua casa. I suoi lavori sono pubblicati anche su Care.com, What to Expect e Fit Pregnancy, dove scrive di animali domestici, gravidanza e vita familiare. Cercala e seguila su Instagram e Twitter @brovelliobrien

Articoli correlati

  • Gatti e bambini

    Come reagirà il tuo gatto a un nuovo arrivato in casa, e come assicurarsi che il gatto e il neonato vadano d'accordo?
  • Cambiare casa con il tuo gatto

    Se c'è qualcosa di più stressante di cambiare casa, è cambiare casa con il tuo gatto. Con un po' di precauzioni, però, tutto dovrebbe andare per il meglio.
  • Per i gattini escursioni brevi

    I gatti che hanno accesso a grandi spazi aperti vivono esperienze entusiasmanti, ma vanno anche incontro a molti rischi: traffico, cani, altri gatti, pulci o malattie spiacevoli.
  • L'incontro con gli altri inquilini

    Se avete già un gatto in casa, è probabile che diventi possessivo di fronte a quest'invasione del suo territorio da parte di un nuovo arrivato.

Prodotti correlati