Come aiutare un cane che soffre di stitichezza

min tempo di lettura

Pastore tedesco seduto all'aperto con i suoi proprietari vicino. Gli occhi del cane sono chiusi e la lingua di fuori

Trova l'alimento che soddisfa le esigenze del tuo animale.

Find a dog food that fits your pet’s needs

Find a cat food that fits your pet’s needs

Il termine stitichezza indica una difficoltà a evacuare, di solito perché le feci sono diventate molto asciutte e dure per qualche motivo. Se ti è capitato di soffrire di stitichezza, saprai che, nel migliore dei casi, è una sensazione sgradevole e, nel peggiore, potresti avvertire gonfiore, malessere e disagio. Lo stesso vale per i nostri cani. L'apparato digerente dei cani e quello degli esseri umani sono molto simili e siamo entrambi mammiferi, quindi molto di ciò che proviamo quando soffriamo di problemi intestinali vale anche per i nostri cani. A volte fa bene provare empatia!

In questo articolo, analizzeremo le cause della stitichezza nel cane, scopriremo come sapere se il tuo cane è stitico e, cosa più importante, che cosa puoi eventualmente fare per aiutarlo.

Che cosa causa la stitichezza nei cani?

Le cause più comuni della stitichezza nei cani sono:

  • Disidratazione.

  • Ingerire cose non digeribili, come erba, ossa o corpi estranei.

  • Dolori artritici alla schiena e alle anche, che rendono faticoso accovacciarsi.

  • Prostata ingrossata (cani maschi).

  • Ernia perineale (cani maschi). In alcuni cani, soprattutto quelli più anziani e non castrati, i muscoli che sostengono il retto e lo tengono in posizione si indeboliscono. Di conseguenza il retto si sposta e inizia a dilatarsi attraverso i muscoli indeboliti. Ciò significa che le feci possono facilmente rimanere bloccate e che è difficile espellerle. Le ernie perineali appaiono spesso come masse rigonfie sotto la pelle, su uno o entrambi i lati dell'ano.

     

  • Malattie intestinali, problemi neurologici o tumori.

  • Mancanza di attività fisica.

  • Mancanza di fibre nell'alimentazione.

  • Problemi comportamentali, come paura o ansia.

Quali sono i segni della stitichezza nei cani?

Il colon è l'ultima parte dell'intestino prima del retto. Il suo compito principale è quello di riassorbire l'acqua presente nelle feci, quindi quando il cane è stitico, le feci rimangono più a lungo nel colon e diventano più asciutte e solide. È un po' un circolo vizioso.

Come ti aspetterai, il segno più evidente di stitichezza è il fatto che il cane si sforzi per defecare senza successo, oppure espellendo una quantità minima di feci. I cani stitici spesso continuano a girare in tondo, si sforzano, si guardano spesso il didietro o trascinano il posteriore sul pavimento. In alcuni casi potresti notare del sangue nelle feci a causa dello sforzo, oppure il cane potrebbe piangere per il dolore. Tieni presente che tutti questi segnali possono essere anche un segno di colite, ovvero un'infiammazione del colon.

Se la stitichezza si protrae a lungo, il cane potrebbe smettere di mangiare, perdere peso e sembrare depresso.

Cosa puoi fare se pensi che il tuo cane soffra di stitichezza?

Se pensi che il tuo cane non stia bene o hai notato segni di sangue o dolore, allora è il caso di fare una visita dal veterinario. Lo stesso vale se il cane non riesce a espellere le feci per più di un paio di giorni.

Nei primi casi, la cosa migliore da fare è incoraggiare il cane a bere molta acqua e a fare delle belle passeggiate. L'attività fisica è un ottimo stimolante per l'intestino e, se la stitichezza del tuo cane è lieve, potrebbe essere sufficiente per rimettere in moto il tutto. Se dovesse succedere di nuovo, vale la pena di valutare un alimento con più fibre, ma chiedi sempre al veterinario prima di cambiare dieta. Se il tuo cane è sottopeso o molto attivo, un alimento a elevato contenuto di fibre potrebbe non essere la scelta giusta.

Se la stitichezza del tuo cane non migliora con l'esercizio fisico e l'assunzione di acqua, è meglio rivolgersi al veterinario per assicurarsi che non ci sia una causa sottostante. La visita a cui il cane verrà sottoposto dal veterinario includerà un esame rettale per assicurarsi che non ci sia un'ostruzione fisica. In alcuni casi potrebbero essere necessarie delle radiografie per verificare la presenza di corpi estranei, come ossa, o escrescenze. Nella maggior parte dei casi, un clistere, un farmaco o un cambio nella dieta risolveranno il problema, ma a seconda della causa potrebbero anche essere necessari un intervento chirurgico o una terapia farmacologica a lungo termine.

Prevenire la stitichezza

Come per tutti gli aspetti che riguardano i nostri animali domestici, prevenire è sempre meglio che curare. Mantenere il tuo cane snello e attivo per tutta la vita è un fattore importante per una buona salute generale, compresa quella dell'apparato digerente. La somministrazione di un alimento completo e bilanciato di buona qualità è molto importante anche per prevenire i disturbi digestivi, stitichezza inclusa. Assicurati che il tuo cane abbia sempre a disposizione molta acqua fresca. Se temi che non beva abbastanza, puoi mettere in ammollo le sue crocchette.

Per qualsiasi dubbio o preoccupazione, chiedi al tuo veterinario. Siamo sempre felici di aiutare e prevenire è sempre meglio che curare.

Controllato e corretto dal Dottor Hein Meyer, DVM, PhD, Dipl-ECVIM-CA