La colite nel gatto: cause, segni e trattamento

min tempo di lettura

Gatto grigio con petto bianco riposa tra le braccia del proprietario con gli occhi chiusi

Trova l'alimento che soddisfa le esigenze del tuo animale.

Find a dog food that fits your pet’s needs

Find a cat food that fits your pet’s needs

Ti sembra che il tuo gatto faccia sforzi per evacuare? Magari ha la diarrea, o hai notato sangue o muco nelle feci? In questo caso, il tuo gatto potrebbe soffrire di colite, ovvero di un'infiammazione dell'intestino crasso. La colite può essere molto fastidiosa per il gatto e, dato che la possibile causa potrebbe essere da lieve a grave, è importante cercare di individuarla tempestivamente e scoprire cosa sta succedendo.

Le cause della colite nel gatto

La colite è più comune nei gatti con meno di cinque anni, ma può manifestarsi a ogni età. Alcune delle cause più comuni sono:

  • Enteropatia responsiva alla dieta (Food-responsive enteropathy, FRE). La FRE fa parte dei disturbi che prima prendevano il nome di malattie infiammatorie intestinali (Inflammatory Bowel Disease, IBD). Oggi, per parlare di questo e altri disturbi come l'enteropatia responsiva agli steroidi, si utilizza il termine più generale di enteropatia cronica (EC). Il termine EC viene utilizzato per descrivere qualsiasi patologia cronica del tratto gastrointestinale, ovvero in genere per qualsiasi condizione che perdura per oltre tre settimane.
  • Reazioni avverse agli alimenti. Le allergie e le intolleranze ad alcuni alimenti possono provocare la colite. Questo fenomeno è destinato a continuare fino a quando l'ingrediente incriminato non sarà eliminato dalla dieta.
  • Parassiti.
  • Stress. Eventi stressanti, come l'arrivo di un nuovo bambino, un periodo in una pensione per gatti o semplicemente la convivenza con altri mici, possono causare la colite.
  • Tumori e polipi intestinali.
  • Infezioni.
  • Ingestione di corpi estranei.

I segni della colite

Come abbiamo detto, i segni più comuni della colite sono la presenza di sangue e muco nelle feci. A volte si manifesta anche la diarrea e potresti notare che il tuo gatto si sforza per defecare o che passa più tempo del solito nella lettiera. Ciò succede perché il micio sente di dover evacuare anche quando non è così. Se vedi che il tuo gatto si sforza, è molto importante che tu ti rivolga subito a un veterinario. Il motivo è in parte perché la colite deve essere curata, ma anche perché lo sforzo può essere un segno di cistite o di ostruzione della vescica, ovvero di un'emergenza medica.

Qualsiasi problema che riguarda la digestione o le evacuazioni del tuo gatto può essere difficile da individuare se il micio esce per fare i suoi bisogni. Se la colite si protrae nel tempo (colite cronica), potresti notare che il tuo gatto perde peso, diventa letargico o smette di mangiare. Come per tutti gli aspetti che riguardano i nostri animali domestici, è bene essere attenti. Se sai qual è la normalità per il tuo gatto, ti accorgerai subito quando c'è qualcosa che non va.

Il trattamento della colite

Naturalmente, poiché le cause possono essere molteplici, il trattamento della colite varia a seconda del problema. Molti casi migliorano nel giro di un paio di giorni, in particolare quelli causati dal "furto" di qualche snack, ma se il problema persiste per oltre 48 ore o se il gatto ti sembra sofferente, è necessaria una visita dal veterinario. Ti sarà utile portare con te un campione di feci, perché il veterinario potrebbe volerle testare per individuare eventuali vermi o infezioni.

I trattamenti comprendono:

  • Modifiche all'alimentazione. Poiché molti casi di colite sono responsivi alla dieta, il veterinario potrebbe voler somministrare al tuo gatto un alimento altamente digeribile, per favorire un rapido ritorno a un intestino sano. Questi alimenti contengono spesso buone fonti di prebiotici, per nutrire i batteri che mantengono in salute l'intestino. Il tuo gatto potrebbe avere bisogno di questo alimento solo per un periodo di tempo limitato, ma puoi continuare a somministrarglielo se tu e il tuo veterinario ritenete che sia una buona scelta a lungo termine.

     

  • Alcuni casi di colite necessitano di antinfiammatori. Gli steroidi sono ottimi antinfiammatori e possono essere utilizzati solo per qualche giorno o più a lungo se la condizione è cronica.

  • Se il veterinario sospetta che il tuo gatto possa avere un'allergia o un'intolleranza, potrebbe consigliarti una dieta di prova. Di solito consiste nella somministrazione di un alimento con proteine idrolizzate, che non possono provocare alcuna reazione allergica nel gatto. In alternativa, il veterinario potrebbe suggerire di ricorrere a una fonte proteica che il tuo gatto non ha mai mangiato prima, come l'anatra. È possibile che il tuo gatto debba continuare a mangiare questo nuovo alimento per tutta la vita.

  • Se il veterinario teme un'enteropatia responsiva agli antibiotici, potrebbe prescrivere degli antibiotici.

  • Se il gatto ha i vermi, il veterinario li curerà e ti fornirà consigli in merito alla prevenzione continua.

  • Lo stress è piuttosto comune nei gatti, soprattutto se vivono con altri gatti o se ci sono molti gatti nel vicinato. Il veterinario potrebbe somministrare dei farmaci per aiutare a ridurre lo stress, ma spesso anche apportare modifiche all'ambiente domestico e utilizzare oggetti come i diffusori di feromoni elettrici possono fare una grande differenza.

  • Tumori, polipi e corpi estranei nell'intestino potrebbero richiedere un intervento chirurgico.

La colite nei gatti di solito non è molto preoccupante, ma è importante indagare nel caso in cui sia causata da uno dei problemi più gravi. Il veterinario preferirebbe visitare subito il tuo micio piuttosto che rischiare che si ammali gravemente, quindi non aver paura di chiedere aiuto in caso di qualsiasi dubbio!

Controllato e corretto dal Dottor Hein Meyer, DVM, PhD, Dipl-ECVIM-CA