Come pesare il tuo gatto a casa

min tempo di lettura

Gatto grigio con il muso più scuro sdraiato sopra a un divano, con le zampe anteriori sul retro dello schienale. Il gatto ha gli occhi e le orecchie indirizzati direttamente alla fotocamera

Trova l'alimento che soddisfa le esigenze del tuo animale.

Find a dog food that fits your pet’s needs

Find a cat food that fits your pet’s needs

Monitorare il peso del tuo gatto per tutta la sua vita è un'abitudine davvero utile da prendere e in alcune circostanze può letteralmente salvare la sua vita. È risaputo che i gatti non amano i viaggi o le visite dal veterinario, quindi se puoi pesare il tuo micio a casa, puoi tenere bassi i tuoi e i suoi livelli di stress! In questo articolo vedremo perché monitorare il peso è così importante e come puoi pesare il tuo gatto a casa.

Come pesare il tuo gatto a casa

Se hai appena preso un gattino, è un ottimo momento per abituarlo a salire sulla bilancia del bagno. Assicurati di avere una bilancia digitale, soprattutto nel caso dei gattini, perché sono molto leggeri. Se il tuo gattino è molto piccolo, inizialmente potresti perfino pesarlo sulla bilancia da cucina.

Per iniziare, è ideale pesare il gattino ogni due settimane. In questo modo tu e il veterinario vi assicurerete che stia crescendo a un ritmo sano. La maggior parte dei gatti raggiunge la taglia adulta intorno ai sei mesi di età, da quel momento potrai pesare il tuo micio mensilmente. Ma come fare?

 

  • La maggior parte delle bilance digitali fornisce una lettura dopo pochi secondi, quindi se riesci a far stare fermo il tuo gatto, puoi semplicemente metterlo sulla bilancia e aspettare. Potresti tenere in mano un gustoso snack per incoraggiarlo a stare fermo. La maggior parte dei gatti è addestrabile con ricompense alimentari e farli sedere sulla bilancia è il modo più semplice per farlo, se ci riesci.

  • Usare il trasportino per gatti è una buona opzione se l'animale è un po' nervoso o agitato. Associare il trasportino a sensazioni positive è un'altra buona abitudine da prendere per chi possiede un gatto. Troppo spesso i nostri gatti vedono il trasportino solo quando è il momento di andare dal veterinario o in una pensione per gatti, quindi possono associare al trasportino sensazioni davvero negative. Posiziona il trasportino in un luogo piacevole e tranquillo e inserisci un cuscino di suo gradimento, in modo che possa usarlo come giaciglio. Puoi anche inserire degli snack nel trasportino per incoraggiare il tuo gatto a entrare.

    Quando è il momento di pesare il tuo gatto, mettilo nel trasportino, chiudi la porta e pesa il tutto. Assicurati che il trasportino non traballi sulla bilancia e che non tocchi il pavimento. Prendi nota del peso, quindi fai uscire il gatto. Pesa il trasportino, compreso tutto ciò che c'era all'interno, come cuscini o coperte, e poi sottrai semplicemente il peso del trasportino dal peso del trasportino con il gatto dentro.

  • Una terza opzione consiste nel prendere in braccio il gatto e pesarti. Molti gatti non amano essere presi in braccio, quindi usa questo metodo solo se hai la certezza che il tuo gatto non si dimeni per scappare, causando magari lesioni a te o a se stesso. Come per la tecnica del trasportino, pesati con il gatto e poi senza: la differenza tra i due pesi sarà il peso del gatto!

Perché è così importante tenere monitorato il peso?

Conoscere il peso del tuo gatto è importante. Una volta che tu e il tuo veterinario avrete stabilito che il micio ha raggiunto il suo peso ideale da adulto, mantenere quel peso sarà ottimo per la sua salute. Con l'età e dopo la castrazione o la sterilizzazione il gatto potrebbe avere bisogno di meno calorie, ed è più facile mantenere il peso piuttosto che perderlo. Se noterai una tendenza al rialzo, potrai essere sempre un passo avanti. Allo stesso modo, la perdita di peso può essere uno dei primi segni di malattie o disturbi, quindi è molto importante notare le variazioni di peso in entrambe le direzioni. Se dovessi avere qualche dubbio, parlane col tuo veterinario – siamo qui per questo!

Controllato e corretto dal Dottor Hein Meyer, DVM, PhD, Dipl-ECVIM-CA