Quando iniziare a dare ai gattini alimenti solidi

min tempo di lettura

Il profilo laterale di un gattino tigrato con la testa rivolta verso l'obiettivo

Trova l'alimento che soddisfa le esigenze del tuo animale.

Find a dog food that fits your pet’s needs

Find a cat food that fits your pet’s needs

Per iniziare la loro vita al meglio, sia dal punto di vista fisico che mentale, i gattini dovrebbero rimanere con la mamma almeno fino alle nove settimane di vita. Normalmente, quando porti il tuo gattino a casa, dovrebbe essere già completamente svezzato e abituato a mangiare cibo solido, che sia umido, secco o idealmente una combinazione dei due. Tuttavia, se la mamma e la cucciolata sono tue, o se i gattini sono orfani, potresti doverli svezzare tu. Puoi iniziare a farlo intorno alle tre-quattro settimane di età.

Collaborare con la mamma e con Madre Natura

Se i gattini hanno una mamma, il processo di svezzamento inizia di solito piuttosto rapidamente, perché i piccoli iniziano a muoversi e a esplorare l'ambiente circostante. Si imbatteranno, nel vero senso della parola, nelle ciotole della mamma e inizieranno a scoprire nuovi sapori. Idealmente, la mamma dovrebbe già mangiare cibo per gattini perché questo è il miglior modo per accertarsi che riceva le calorie e i nutrienti di cui ha bisogno per l'allattamento. Parla con il tuo veterinario il più precocemente possibile nel corso della gravidanza per informarti su sverminazione, nutrizione e su come e quando far passare la mamma da un alimento per adulti a uno per gattini.

Mamma gatta potrebbe non essere troppo contenta di vedersi rubare il cibo e potrebbe persino cercare di allontanarli. Verso la terza o quarta settimana di vita, o quando vedi iniziare questo processo - a seconda di quale delle due situazioni si verifica per prima - puoi iniziare a dare ai gattini del cibo solo per loro. Puoi aggiungere altro alimento all'interno del recinto su piatti e piattini per facilitare l'accesso, o creare una piccola area separata dalla mamma per consentire anche a lei di fare una pausa.

È molto importante fornire un alimento per gattini completo e bilanciato (che idealmente potrebbe essere quello della madre). Puoi dare loro un alimento umido o secco o una combinazione dei due tipi, ma per iniziare i croccantini dovrebbero essere inumiditi con un po' d'acqua calda prima di proporli in modo che siano morbidi per la bocca dei gattini.

Lo svezzamento deve essere un processo graduale per evitare di sopraffare il sistema gastrointestinale dei gattini, quindi inizia dando loro piccole quantità diverse volte al giorno. Puoi disporre l'alimento su un piattino oppure offrirlo sulla punta di un dito. All'inizio i gattini piccoli sprofonderanno sempre nel cibo perché non sanno bene di cosa si tratta. È piuttosto normale e li aiuterà a imparare, quindi sii paziente e pulisci spesso i piatti... e i gattini, se necessario!

Con il passare dei giorni, aumenta lentamente la quantità di alimento solido e riduci gradualmente l'acqua aggiunta ai croccantini fino a proporglieli secchi. Una volta che i gattini si saranno abituati a mangiare alimenti solidi, inizieranno a preferirli e a consumarli con entusiasmo, usando la mamma più come riempitivo e per il conforto di poppare. Quando vedrai che l'alimento è ben accettato e che non ci sono problemi di stomaco, potrai alimentare i gattini a volontà, se lo desideri. Ciò significa che potranno mangiare più volte al giorno, quando e quanto vorranno. Se non hai la possibilità di farlo, dovrebbero ricevere come minimo quattro pasti al giorno, ma idealmente di più.

Le mamme, come per gli esseri umani, faranno capire ai gattini quando non vorranno più allattarli e il loro latte comincerà a esaurirsi. La maggior parte dei gattini dovrebbe essere svezzata con passaggio al solo alimento solido entro le sei-otto settimane di età, per essere pronti per le loro nuove case a partire dalle nove settimane.

Come puoi sapere se è tutto a posto?

I tuoi gattini dovrebbero essere pesati a distanza di pochi giorni, per iniziare. Il veterinario potrà fornirti tabelle di crescita per controllare che stiano crescendo come previsto. Ben nutriti e soddisfatti, i gattini dormiranno per gran parte del tempo e avranno pancini pieni e rotondi. Se piangono molto, non dormono o appaiono magri, c'è qualcosa che non va ed è d'obbligo una visita dal veterinario.

Se i gatti sono rimasti orfani o se c'è un problema con la produzione di latte, chiedi al tuo veterinario un latte in polvere appropriato e consigli su come somministrarlo. Non dargli latte vaccino: non è adeguato dal punto di vista nutrizionale e non sarebbero in grado di digerirlo.

Se ti stai occupando tu dei gattini, segui lo stesso consiglio fornito per lo svezzamento: tra le quattro e le otto settimane di età, riduci gradualmente la quantità di latte per gattini man mano che l'assunzione di alimento solido aumenta.

E infine...

I gattini dovrebbero assumere un alimento appositamente studiato per loro fino a quando saranno adulti, di solito tra i nove e i 12 mesi di vita. Gli alimenti per gattini sono formulati per essere nutrienti e calorici, in modo da supportare al meglio la crescita. Dopo la sterilizzazione, alcuni giovani gatti potrebbero iniziare a ingrassare eccessivamente con un alimento per gattini; in tali casi sarà preferibile passare a una dieta appositamente formulata. Parla con il veterinario di come e quando interrompere l'uso di un alimento per gattini. E non dimenticare la cosa più importante: goditi il magnifico spettacolo della trasformazione di queste simpatiche canaglie in adolescenti ancora più irresistibili.

Controllato e corretto dal Dottor Hein Meyer, DVM, PhD, Dipl-ECVIM-CA