Hill's Logo

Il mio cane ha un comportamento letargico: cause e rimedi

Pubblicato da Jean Marie Bauhaus
min tempo di lettura

Trova l'alimento che soddisfa le esigenze del tuo animale.

Find a dog food that fits your pet’s needs

Find a cat food that fits your pet’s needs

Se il tuo cane rallenta, mostra segni di stanchezza o non vuole più giocare come prima, è probabile che non sia semplicemente diventato pigro. Comportamento letargico e intolleranza all’attività fisica potrebbero essere indicativi di una patologia sottostante anche grave. In particolare, questi segni potrebbero essere causati da una malattia cardiaca. Se il tuo cane appare letargico o anche solo meno attivo del solito, è importante fare attenzione a questi segnali. Continua a leggere per scoprire i possibili motivi per cui il tuo cane non tollera l’attività fisica e cosa si può fare.

Possibili cause della letargia

Brown dachshund with orange flying disc in mouth, running in park.

Per alcuni cani è normale rallentare un po’ dopo un’attività intensa. Se, per esempio, avete trascorso una lunga giornata al parco o camminato per molto tempo, il tuo cane potrebbe dormire più del solito per un paio di giorni. Ma una stanchezza protratta nel tempo non deve essere ignorata. L’incapacità di sostenere l’attività fisica è solo uno dei segnali d’allarme di alcune patologie gravi come quelle cardiache, ma potrebbe anche dipendere da una serie di altri problemi più o meno seri, dai dolori muscolari fino all’insufficienza cardiaca congestizia. Il sito del servizio veterinario di emergenza Vets Now elenca una serie di possibili cause della letargia:

  • Infezioni o malattie
  • Problemi cardiaci
  • Problemi epatici
  • Diabete o ipoglicemia
  • Ipotiroidismo
  • Parassiti
  • Effetti collaterali dei farmaci
  • Intossicazione o trauma

Secondo il sito Wag!, l'incapacità di sostenere attività fisica associata ad altri sintomi quali mancanza di appetito, tosse o collasso, potrebbe essere indice di ipertensione polmonare (aumento della pressione del sangue all'interno dei vasi arteriosi del polmone) o di altre patologie cardiovascolari.

Segni di intolleranza all’attività fisica e letargia nei cani

In genere è abbastanza semplice capire se un cane ha un comportamento letargico. Secondo Vetinfo sonno prolungato, poca energia, scarso interesse ed entusiasmo e ritardo nelle reazioni sono tutti segni evidenti di letargia. L’intolleranza all’attività fisica è più difficile da individuare, soprattutto se non si passeggia o si gioca con il cane regolarmente. Nei casi più lievi, secondo Wag!, il cane potrebbe solo avere meno voglia del solito di camminare o giocare. Tosse, forte affanno o respiro faticoso dopo l’attività fisica possono essere indizi di questa intolleranza. I casi estremi possono implicare confusione, disorientamento e aumento della temperatura corporea; il cane potrebbe inoltre sporcare in casa, barcollare e perfino collassare.

Cosa fare

Se noti che il tuo cane ha un comportamento letargico o non tollera il livello di attività fisica a cui normalmente è abituato, è importante non costringerlo a correre. Capta i segnali che ti invia: permettigli di smettere di giocare o, se necessario, abbrevia la passeggiata. Tienilo attentamente d’occhio per individuare eventuali altri sintomi importanti. Se noti altri comportamenti preoccupanti, rivolgiti subito al veterinario. Se il cane non manifesta altri sintomi, attendi un giorno o due. Se non recupera energia o le sue condizioni peggiorano, contatta il veterinario. E in ogni caso, se presenta sintomi estremi, ad esempio se sviene o collassa, portalo immediatamente al pronto soccorso veterinario.

La diagnosi

Older yellow lab lying in green grass.

Il veterinario sottoporrà il tuo cane a una visita completa. Probabilmente controllerà se presenta segni di zoppia, lesioni o dolore, oppure di possibili tumori. Inoltre, effettuerà analisi del sangue e delle urine per individuare eventuali patologie sottostanti. È anche probabile che il cane sia sottoposto a un elettrocardiogramma per verificare l’attività elettrica del cuore, e a un esame radiografico per controllare cuore e polmoni. Il veterinario potrebbe inoltre prescrivere un’ecografia, una TAC o una risonanza magnetica per acquisire altri elementi utili a formulare una diagnosi. Tu puoi aiutare il veterinario a diagnosticare correttamente il problema fornendogli un elenco dei farmaci che il tuo cane assume e informazioni dettagliate sulla sua alimentazione e sul suo stile di vita, e riferendo altri segni o cambiamenti che hai notato.

Cosa fare dopo la diagnosi

Letargia e intolleranza all’attività fisica non sono malattie di per sé, ma sintomi di un problema. Il tipo di cure di cui il tuo cane avrà bisogno dipenderanno dalla patologia che gli sarà diagnosticata. A seconda della valutazione del veterinario, potrebbe riprendersi completamente e tornare attivo come prima. Ma la cardiopatia e altre malattie progressive possono rendere necessaria la modifica dei livelli di attività ed esercizio fisico del cane per il resto della sua vita. Chiedi al veterinario informazioni sulla patologia del tuo cane e sul livello di attività che è in grado di sostenere senza correre rischi.

Alternative all’attività fisica

Se al tuo cane è proibita l’attività fisica intensa, tenere sotto controllo il suo peso può essere un problema. Ma è un problema che bisogna affrontare, perché il peso in eccesso può acuire alcuni disturbi. Compatibilmente con la diagnosi e il piano terapeutico che ha formulato per il tuo cane, il veterinario potrebbe prescrivere un regime alimentare specifico per la sua patologia. Altrimenti, chiedigli consiglio sull’opportunità di compensare la riduzione dell’attività del cane passando ad alimenti per la gestione del peso che lo aiutino a non ingrassare. Anche un’alimentazione specifica per la sua fascia di età può aiutare a tenere il peso sotto controllo. Una nutrizione corretta è essenziale. La mancata assunzione dei nutrienti necessari per mantenere il giusto livello di energia è un fattore che può contribuire a rendere il cane letargico. Perciò anche se il tuo cane non ha bisogno di un alimento formulato specificamente per una patologia, chiedi consiglio al tuo veterinario sull’alimentazione in generale.

Considerazioni sull’età

È certamente normale che i cani rallentino un po’ con l’avanzare dell’età. Problemi articolari, aumento di peso e anche solo una maggiore stanchezza sono tutti fattori che possono rendere meno attivo un cane anziano. Ma è anche vero che i cani anziani sono più suscettibili alle patologie che causano letargia e intolleranza all’attività fisica. Indipendentemente dall’età, se il tuo cane è visibilmente più stanco del solito è importante indagare, e non ascrivere direttamente il problema alla vecchiaia. Questi sono i potenziali segnali di pericolo che non devono mai essere ignorati.

Il livello di attività di un cane è un ottimo indicatore del suo stato di salute. Ecco perché è importante che i proprietari facciano attenzione a ciò che è normale per il loro cane, e quindi sappiano riconoscere eventuali comportamenti anomali. Se non hai l’abitudine di giocare o passeggiare con il tuo cane inizia a farlo adesso, così imparerai a conoscere il suo normale livello di attività. Intervenire tempestivamente in presenza di un comportamento letargico può consentire la diagnosi precoce di una patologia grave, migliorando la possibilità che il tuo amico a quattro zampe continui a vivere a lungo sano e felice.

Contributor Bio

Jean Marie Bauhaus Contributor Photo

Jean Marie Bauhaus

Jean Marie Bauhaus  è una scrittrice e redattrice freelance che vive a Tulsa, in Oklahoma. In compagnia dei suoi amici a quattro zampe scrive spesso su temi che riguardano gli animali domestici e la loro salute.

 

 

Articoli Correlati

  • Fai attenzione al peso del tuo cucciolo

    Lo sapevi che un animale domestico si definisce obeso se il suo peso è superiore del 15% o più rispetto al suo peso ideale? Ciò si traduce in soli 330 grammi per un cane minuscolo come un Chihuahua, ma oltre 7,5 chili per un Rottweiler.
  • Se il cane ha il naso secco è malato?

    I proprietari più attenti si chiedono spesso se il naso secco significhi che il cane sta male: la risposta è no.
  • Gravidanza nei cani

    Se non hai in programma di far cucciolare la tua cagnetta, allora la miglior cosa è sterilizzarla.
  • Cure dentali per cani

    Prenderti cura dei denti del tuo cane è tanto importante quanto la cura della tua igiene orale.

Prodotti Correlati