Gatto o cane: qual è l'animale migliore per me?

Pubblicato da
' Tempo di lettura

La presenza di cani e gatti sotto lo stesso tetto non è necessariamente un segno della fine dei tempi. A dire il vero queste due specie possono andare abbastanza d'accordo nonostante le loro significative differenze. Ma in che modo tali differenze possono influenzare il tuo rapporto con il tuo animale domestico o la decisione di adottare un cane o un gatto? Ecco qualche informazione che ti aiuterà a risolvere il dilemma "cane o gatto" e a rispondere alla domanda "Qual è l'animale migliore per me?".

I cani sono animali da branco

Two black and silver miniature schnauzer dogs chewing on the same stick.In natura i cani formano branchi in cui ciascun membro collabora per procurare cibo e fornire protezione, come riporta il sito web Veterinarians.com. Nel branco solitamente vi è un cane dominante, o "cane alfa", che gli altri identificano come il loro leader. Questo istinto del branco è connaturato nei cani domestici e in genere li rende socievoli, amichevoli e contentissimi di vivere con una famiglia o una singola persona che fornisca loro cibo e guida. I cani vanno istintivamente dove va il branco, perciò accettano più volentieri esperienze come i viaggi o i traslochi. Questa mentalità del branco rende anche molto difficile lasciare un cane da solo, soprattutto per lunghi periodi di tempo. Infatti, i cani bramano il contatto e le attenzioni. Avere un cane potrebbe essere paragonabile ad avere un bambino piccolo.

I gatti sono cacciatori solitari

Al contrario, in natura i felini sono per la maggior parte cacciatori notturni solitari, con l'eccezione dei leoni. A differenza dei cani, i gatti possono saltare e arrampicarsi, due abilità che li agevolano nella caccia e consentono loro di scappare più facilmente dai pericoli. I loro affilati artigli retrattili costituiscono un vantaggio distintivo quando devono acchiappare una preda e difendersi dai predatori più grandi. Per questo motivo, i gatti non hanno bisogno di collaborare per prendersi cura di loro stessi. Da ciò dipende anche la loro territorialità.

Nei gatti domestici, questi istinti si traducono in un comportamento molto più indipendente rispetto a quello dei cani. Questa indipendenza potrebbe farli sembrare distaccati. I gatti spesso dormono durante il giorno e amano girovagare per casa durante la notte. Non solo i gatti amano avere i propri spazi, ma potrebbero anche essere propensi a marcare il territorio urinando al di fuori della lettiera, soprattutto prima di essere sterilizzati o castrati. A causa di questa territorialità, i grandi cambiamenti come i traslochi, o anche solo la riorganizzazione dei mobili, sono una fonte di stress. La natura indipendente dei gatti in genere li aiuta a gestire meglio la solitudine rispetto ai cani, ma è importante ricordare che ogni gatto è a sé. Alcune razze sono più socievoli di altre. I gatti possono sviluppare legami estremamente forti con i loro umani. Nel caso della scomparsa della persona preferita di un gatto, l'animale potrebbe sviluppare ansia da separazione, soprattutto nel caso in cui debba cambiare padrone. Inoltre i gatti sono creature estremamente intelligenti e, nonostante la mentalità da cacciatore codificata nel loro DNA, sanno anche riconoscere chi li nutre e li fa giocare. Inizialmente un gatto potrebbe non essere affettuoso quanto un cane, ma nel tempo potrebbe sviluppare una predilezione per il proprio umano, tramutandosi in una macchina da fusa. Infine, i gatti tendono a vivere più a lungo rispetto ai cani, un aspetto da non ignorare se si cerca un compagno peloso per la vita.

L'educazione del gatto e del cane

The gray cat with green eyes lies on a sofa. Gray cat with green eyes. Gray cat. Striped not purebred kitten. Small predator. Small cat.Se parliamo di educazione, i cani sono in genere più facili da educare rispetto ai gatti. La mentalità del branco tipica dei cani li predispone a seguire un leader e in genere li rende più obbedienti per natura. Solitamente l'educazione cinofila consiste nell'insegnamento e nel rinforzo dei comandi, che aiutano a comunicare i propri desideri al cane. I cani sono così ansiosi di soddisfare il loro umano da rispondere a questi desideri con entusiasmo. Tuttavia, ogni cane è a sé e alcune razze hanno un temperamento e una predisposizione all'addestramento che le rendono più facili da educare rispetto ad altre.

Anche i gatti possono essere educati, ma non quanto i cani. Per riuscire a superare la loro natura ostinata occorrono molta pazienza e costanza. Con i gatti, la cosa migliore è concentrarsi sulla definizione dei confini.

Se parliamo di educazione domestica, i gatti hanno un vantaggio sui cani. Infatti usano la lettiera in modo istintivo. Potrebbe bastare mostrare una sola volta al gatto la posizione della lettiera affinché la usi. Se il gatto fatica a imparare a usare la lettiera, oppure se in seguito sembra essersi dimenticato come si fa, spesso la causa è un problema di salute sottostante, perciò è bene consultare il veterinario.

D'altro canto, può essere molto più difficile insegnare a un cane a fare i bisogni fuori casa, soprattutto se è un cucciolo. Di solito per insegnare a un cane dove sia accettabile o non accettabile fare i bisogni servono molte ripetizioni e rinforzi positivi.

Valuta lo spazio

I cani possono essere contentissimi anche in un piccolo appartamento, ma hanno comunque bisogno di fare attività fisica all'aria aperta. Un cane potrebbe essere un'ottima scelta nel caso in cui tu abbia uno stile di vita attivo e possa portarlo fuori a passeggiare, oppure in presenza di un giardino in cui l'animale possa correre e giocare. Tuttavia, se abiti in un piccolo appartamento, un gatto potrebbe essere un eccellente compagno di vita. Di solito i gatti fanno attività fisica attraverso il gioco (che costituisce anche un'ottima opportunità di creare un legame tra gatto e umano) e in generale attraverso l'istinto di caccia, che li porta a braccare le prede (giocattoli, in questo caso) e ad arrampicarsi sugli alberi (o meglio alberi tiragraffi). Per questo motivo, i gatti solitamente non hanno bisogno di molto spazio per muoversi. Anzi, in una casa grande potresti perdere di vista il tuo gatto per un po', perché i gatti sono bravissimi a giocare a nascondino.

I costi

Quando si decide di adottare un animale è bene valutare anche l'aspetto economico. Prendersi cura di un cane spesso tende a essere più costoso rispetto a prendersi cura di un gatto, tra alimentazione, giocattoli, corsi di educazione cinofila, servizio di dog sitter e spese veterinarie. Poiché i gatti sono indipendenti per natura, hanno imparato a badare a sé stessi e in genere fanno affidamento sul loro umano solo per il cibo. Anche la stimolazione attraverso il gioco può essere semplice ed economica: bastano ad esempio una torcia elettrica o una piuma legata a un bastoncino.

qual è l'animale migliore per me?

Cani e gatti non sono gli unici ad avere caratteri e tratti della personalità distintivi. Secondo Psychology Today, anche i padroni di cani e i padroni di gatti presentano differenze significative in queste aree. La maggior parte delle persone che ha esclusivamente gatti tende a essere più introversa, meno socievole e più autonoma, mentre i padroni di cani tendono a essere più socievoli, comunicativi e aperti a nuove esperienze.

Indipendentemente dal fatto che la tua personalità sia più in linea con quella della tipica "persona da cani" o della tipica "persona da gatti", l'aspetto principale da ricordare è che un cane avrà bisogno di più tempo e attenzioni rispetto a un gatto. Se sei alla ricerca di un fedele compagno che rimanga seduto al tuo fianco, un cane potrebbe fare al caso tuo. I gatti possono essere abbastanza affettuosi e attenti, ma solo fino a un certo punto. Tendono ad annoiarsi o a sovrastimolarsi molto più facilmente dei cani, e a quel punto desiderano evadere per un po'. Insomma, se preferisci un animale che ti tenga compagnia ma che non sia troppo bisognoso di attenzioni, valuta un gatto.

Ancora una volta, queste sono indicazioni generali. Ricorda che non parliamo solo di specie diverse: ogni singolo individuo presenta tratti distintivi, e alcune di queste informazioni di carattere generale potrebbero non applicarsi a uno specifico animale. La tendenza dell'animale a essere amichevole, socievole e più o meno facilmente educabile è influenzata da fattori quali la genetica, la razza e il relativo temperamento e la storia dell'animale. Comunque la si pensi sul dibattito "cani contro gatti", prima di accogliere in casa un nuovo amico a quattro zampe è importante informarsi. Puoi fare da dog sitter o cat sitter per un amico o un parente, per vedere se preferisci la compagnia di un tipo di animale o dell'altro. Infine, prima di prendere la decisione finale di adottare un animale, trascorri un po' di tempo presso il canile o il gattile di zona. Potresti scoprire che la tua preferenza non dipende tanto dalla specie in sé, ma piuttosto dal legame instaurato tra te e un animale in particolare. Qualsiasi animale sceglierai di adottare, comunque, con la giusta quantità di amore e affetto troverai sicuramente un amico per la vita.

Autrice

Jean Marie Bauhaus

Jean Marie Bauhaus

Jean Marie Bauhaus è un'amante degli animali, una pet blogger e una scrittrice di Tulsa, Oklahoma (USA), dove solitamente scrive sotto la supervisione dei suoi amici pelosi.

Articoli correlati

Prodotti Correlati