Cura degli occhi del gatto: riconoscere e prevenire i 6 disturbi oculari più frequenti

Published by
min read

Il tuo gatto sembra farti continuamente l’occhiolino, e hai notato che si strofina gli occhi. È la stagione delle allergie, che anche a te provocano bruciore e prurito agli occhi. È possibile che il tuo amico a quattro zampe soffra semplicemente di un’allergia, o c’è un problema più grave? La cura degli occhi è importante per la salute generale del tuo gatto, e conoscere i disturbi che possono colpirli ti aiuta a evitare complicanze gravi per la sua vista.

I gatti non sono soggetti quanto i cani ai disturbi oculari, ma quando ne soffrono si tratta spesso di patologie croniche, come rileva Animal Eye Care. Di seguito sono descritti i sei disturbi oculari più comuni:

1. Congiuntivite

La congiuntivite è causata dall’infiammazione della membrana mucosa che riveste la parte esterna del bulbo oculare e la superficie interna delle palpebre. Come quella umana, anche la versione felina di questa patologia è altamente contagiosa, ma si trasmette solo ad altri gatti.

  • Cause: Di solito la congiuntivite è il risultato di un’infezione batterica o virale delle alte vie respiratorie, secondo il College of Veterinary Medicine della Cornell University.
  • Segni e sintomi: Il sintomo più rivelatore è l’aumento della secrezione oculare, che può essere trasparente oppure grigia, gialla, verdastra e perfino di colore rosso ruggine scuro. Il disturbo può colpire uno o entrambi gli occhi, il cui interno può apparire gonfio e/o arrossato. Possono essere presenti altri segni di una patologia delle alte vie respiratorie, come starnuti o secrezione nasale.
  • Trattamento: Normalmente la congiuntivite viene trattata con antibiotici per uso topico in forma di gocce o unguento. Il veterinario potrebbe prescrivere anche un trattamento per la patologia delle alte vie respiratorie, se presente. Un tipo di infezione che spesso provoca questo disturbo oculare è l’FHV-1, o Herpesvirus felino. Se si accerta che questa è la causa, il veterinario potrebbe prescrivere un ulteriore trattamento per controllare il virus ed evitare ricadute.

2. Altre infezioni agli occhi

La congiuntivite non è l’unica infezione che può colpire gli occhi del gatto: ve ne sono anche altre piuttosto comuni che spesso dipendono da un’infezione delle prime vie respiratorie propagatasi agli occhi. Il fatto che un’infezione oculare sia o non sia contagiosa dipende dalla causa che l’ha determinata.

  • Cause: Le infezioni agli occhi possono dipendere da cause di varia natura come batteri, virus, funghi o parassiti.
  • Segni e sintomi: Un segno comune di infezione oculare è che il gatto tiene gli occhi semichiusi e li strofina con le zampe. Altri sintomi sono l’arrossamento, il gonfiore, la presenza di secrezioni oculari o nasali e gli starnuti.
  • Trattamento: Normalmente il veterinario curerà l’infezione sottostante che provoca il disturbo oculare. Nei casi lievi potrebbe limitarsi al trattamento dei sintomi attraverso il riposo, la pulizia degli occhi, una dieta sana e molta idratazione. Per le infezioni gravi potrebbe prescrivere unguenti per uso locale o colliri medicati e, se necessario, antibiotici sistemici.

3. Irritazioni

Di solito i gatti non soffrono del tipo di allergie che causano prurito oculare e lacrimazione, ma alcuni agenti irritanti ambientali possono produrre effetti simili.

  • Cause: Profumi forti, detersivi chimici, fumo di tabacco e polvere sono tra i possibili irritanti per gli occhi dei gatti. Quasi qualsiasi cosa finisca negli occhi del gatto può scatenare una reazione di irritazione.
  • Segni e sintomi: È bene vigilare su segni di disagio come occhi semichiusi, strofinamento, arrossamento e secrezioni.
  • Trattamento: Se è chiaro che i sintomi sono causati da un’irritazione, e se il gatto lo consente, si può provare a sciacquargli gli occhi con una soluzione per il lavaggio oculare. Tuttavia, poiché i sintomi dell’irritazione sono quasi identici a quelli di patologie più gravi, è sempre meglio consultare il veterinario. Inoltre, se si riesce a individuarlo, è opportuno eliminare l’agente irritante dall’ambiente domestico.Veterinary placing a few drops of eye drops cat

4. Ulcere corneali

Le ulcere corneali sono lesioni potenzialmente gravi. Si tratta di piccole piaghe sulla superficie dell’occhio che possono conferire un aspetto opaco alla zona interessata.

  • Cause: Le ulcere corneali possono essere il risultato di ferite, secchezza oculare cronica o anomalie anatomiche. Possono anche essere causate da infezioni oculari, soprattutto se non curate.
  • Segni e sintomi: Oltre all’opacità dell’area interessata, gli altri segni che denunciano la presenza di un’ulcera corneale includono strofinamento, occhi semichiusi e/o evidentemente dolenti, arrossamento e secrezioni.
  • Trattamento: Le ulcere di lieve entità spesso guariscono spontaneamente una volta curata la causa sottostante, ma il veterinario potrebbe prescrivere un collirio o un unguento antibiotico e un farmaco per alleviare il dolore. Le ulcere profonde possono richiedere un intervento chirurgico. Con l’opportuno trattamento, le ulcere corneali normalmente guariscono, ma se non vengono curate possono avere esiti deturpanti e provocare cecità permanente.

5. Glaucoma

Questa patologia è dovuta all’aumento della pressione oculare causato da un eccessivo accumulo di liquido all’interno dell’occhio. Il glaucoma è una patologia grave che va curata al più presto per evitare esiti deturpanti e cecità permanente.

  • Cause: Diversi fattori possono ostacolare il deflusso dell’umore acqueo, il liquido normalmente presente all’interno dell’occhio, portando all’accumulo che produce il glaucoma. I possibili fattori includono anomalie anatomiche, infezioni oculari, infiammazioni, traumi e tumori. Alcuni gatti sono geneticamente predisposti a questa patologia, che in questi casi è spesso bilaterale.
  • Segni e sintomi: I gatti che soffrono di glaucoma mostrano in genere segni di dolore violento: possono, ad esempio, strofinarsi gli occhi o tenerli socchiusi, rifuggire la compagnia umana, miagolare in modo insistente, particolarmente sonoro o lamentoso. Gli occhi possono presentarsi opachi, arrossati o con secrezione abbondante. Nei casi gravi il bulbo oculare può apparire gonfio.
  • Trattamento: Se sospetti che il tuo gatto possa essere affetto da glaucoma, portalo immediatamente dal veterinario. Le probabilità di salvare l’occhio dipendono dalla tempestività con cui il liquido viene drenato per abbassare la pressione oculare. Nei casi lievi il glaucoma guarisce spontaneamente una volta eliminata la causa sottostante, ma i casi più gravi possono richiedere cure continuative per impedire l’accumulo di umore acqueo. Nei casi peggiori può essere necessario enucleare l’occhio.

6. Cataratta

La cataratta è un’opacizzazione del cristallino (la lente naturale contenuta nell’occhio) che impedisce alla luce di raggiungere il fondo oculare, con conseguente offuscamento della visione o, in alcuni casi, cecità.

  • Cause: La cataratta può essere una semplice conseguenza dell’invecchiamento, ma può anche essere causata dal diabete mellito o dall’infiammazione dell’uvea. Inoltre, può insorgere a seguito di uno shock elettrico o dell’esposizione a radiazioni o sostanze tossiche. Può anche indicare una carenza di calcio.
  • Segni e sintomi: La cataratta conferisce agli occhi un aspetto opaco e lattiginoso, ma di solito non è visibile finché non raggiunge uno stadio così avanzato da causare un sensibile deterioramento della visione. In questo caso il gatto potrebbe mostrare segni di abbassamento della vista, ad esempio urtare oggetti e muoversi lentamente, specie in condizioni di scarsa illuminazione. Se la cataratta è causata dal diabete mellito, il gatto potrebbe manifestare sintomi come perdita di peso, sete eccessiva e urinazione frequente.
  • Trattamento: È bene consultare il veterinario per escludere cause non legate all’età che, se presenti, dovranno essere curate separatamente. Quanto alle cataratte in sé, si può intervenire chirurgicamente per rimuoverle e ripristinare la visione, ma potresti scoprire che il gatto riesce ad adattarsi bene all’abbassamento della vista, purché venga tenuto in casa e lontano dai pericoli.

Cura degli occhi del gatto:

Se il gatto mostra segni di disturbi oculari è importante farlo visitare subito dal veterinario. Poiché molti sintomi sono comuni a diverse patologie, è impossibile formulare una diagnosi corretta senza un esame scrupoloso. Tirare a indovinare o aspettare, sperando che il problema si risolva spontaneamente, significa perdere tempo prezioso per salvare gli occhi del tuo gatto se la patologia dovesse rivelarsi grave.

 

Anche se il tuo gatto non presenta segni di disturbi oculari, prendendoti cura dei suoi occhi puoi aiutarlo a evitare che questi problemi insorgano in futuro. Scegliere alimenti di alta qualità a base di carne, non trascurare i richiami delle vaccinazioni, tenerlo in casa e limitare i contatti con altri gatti potenzialmente contagiosi sono tutti accorgimenti utilissimi per proteggere i suoi occhi, oltre che per la sua qualità di vita e salute generale.

 

Contributor Bio

Jean Marie Bauhaus Contributor Photo

Jean Marie Bauhaus

Jean Marie Bauhaus  è una scrittrice e redattrice freelance che vive a Tulsa, in Oklahoma. In compagnia dei suoi amici a quattro zampe scrive spesso su temi che riguardano gli animali domestici e la loro salute.

 

 

Articoli Correlati