I cani possono mangiare carne di tacchino?

Pubblicato da
' Tempo di lettura

Il tuo cane adora la carne, e quando mangi il tacchino è difficile resistere alla tentazione di darne una bella fetta anche a lui. Ma il tacchino è un alimento sicuro per i cani? Continua a leggere per scoprire perché il tacchino che portiamo sulla nostra tavola non è un alimento ideale per i cani e perché le ossa di questo gallinaceo sono un vero pericolo per loro.

I cani possono mangiare carne di tacchino?

Cane felice che tiene in bocca un pupazzo per cani

Probabilmente hai notato che il tacchino è un ingrediente comune negli snack e negli alimenti per cani. In effetti, purché privata della pelle, non condita e in piccole quantità, la carne di tacchino può essere tranquillamente consumata dai cani. Anche il tacchino macinato è un alimento perfettamente sano per i nostri amici a quattro zampe, a patto che non vi siano aggiunti condimenti o additivi.

Il problema non è infatti la carne di tacchino in sé. Secondo l’American Kennel Club, i motivi per cui è sconsigliabile dividere il tacchino con il cane sono i seguenti:

  • Il grasso contenuto nella pelle di tacchino può causare pancreatite, una patologia in cui il pancreas si infiamma e si ingrossa. Oltre a provocare malessere e dolore, la pancreatite può anche dar luogo a gravi complicanze.
  • I condimenti utilizzati per la cottura del tacchino possono irritare l’intestino del cane, causando disturbi gastrointestinali come vomito e diarrea.
  • Spesso il tacchino viene insaporito con aglio e cipolla, entrambi tossici per i cani.
  • Salumi, hot-dog e altri prodotti a base di carne di tacchino trattata contengono quantità elevate di sale e conservanti, che possono nuocere alla salute del cane e provocare disturbi gastrointestinali. Offri al tuo cane carni trattate solo in casi eccezionali e in quantità minime: per esempio, puoi usare un pezzetto di wurstel di tacchino per nascondere una pillola. Somministrare regolarmente al cane salumi di qualsiasi tipo gli fa male ed è addirittura pericoloso, avverte Top Dog Tips.

Le ossa di tacchino fanno male ai cani?

È risaputo che i cani adorano masticare e mangiare le ossa, ma così facendo corrono seri rischi, spiega l’American Kennel Club. Le ossa sottili del pollame, tacchino compreso, sono particolarmente pericolose. Masticare le ossa può causare:

  • Ferite alla bocca e alla gola
  • Soffocamento o ostruzione alla gola
  • Blocco intestinale
  • Perforazione del rivestimento dello stomaco o dell’intestino
  • Costipazione o defecazione dolorosa
  • Emorragia rettale

Alcuni di questi problemi, come il blocco intestinale, possono richiedere un intervento chirurgico d’urgenza.

Il mio cane ha mangiato un osso di tacchino: che cosa devo fare?

Anche se fai di tutto per evitarlo, è possibile che prima o poi il tuo cane riesca a mettere le zampe su un osso di tacchino o un pezzo di questa carne proibita e lo ingoi prima che tu riesca a fermarlo. In questi casi è importante non farsi prendere dal panico. Non cercare di sottrarre con la forza il cibo al cane, soprattutto se sai che tende a reagire in modo aggressivo. Se sospetti che il tuo cane abbia mangiato un osso, telefona al veterinario per chiedergli consiglio, suggerisce l’American Kennel Club. Lui ti spiegherà cosa fare per limitare il rischio che il cane riporti lesioni.

Tieni d’occhio attentamente l’animale. Se dopo qualche giorno dall’ingestione dell’osso vedi che ha difficoltà o dolore tentando di andare di corpo, contatta subito il veterinario, perché i frammenti potrebbero aver causato un’infiammazione del retto. Altri segni che rendono opportuna una visita dal veterinario sono i seguenti:

  • Letargia
  • Inappetenza
  • Vomito
  • Costipazione o difficoltà nella defecazione
  • Sangue nelle feci
  • Addome gonfio o teso
  • Irrequietezza o difficoltà a trovare una posizione comoda

Se vuoi che il tuo cane possa godersi il gusto del tacchino in tutta sicurezza, senza i rischi rappresentati dalle ossa o dagli additivi, offrigli uno snack per cani con tacchino. Lui sarà altrettanto contento e tu avrai la certezza di non mettere in pericolo la sua salute.

Contributor Bio

Jean Marie Bauhaus

Jean Marie Bauhaus

 

          

 

Articoli Correlati

Prodotti Correlati