ADDESTRAMENTO

Leggi questi articoli per scoprire come addestrare un gatto. 

0 Risultati in ordine di

Importanza
  • Importanza
  • Title

Come addestrare il tuo gatto 

Mentre i cani desiderano compiacere il loro “capobranco”, è importante ricordare che i gatti sono diversi. Loro sono molto più interessati a compiacere se stessi! Perciò se vuoi che il tuo gatto smetta di graffiare i mobili, saltare sui piani di cucina o mordere, dovrai munirti di tanta pazienza e rispetto, e usare rinforzi positivi e ricompense.  

Principi di base dell'addestramento

Innanzitutto, i gatti non capiscono le punizioni. Incentivare i comportamenti corretti è molto più efficace. Sembra difficile, ma non necessariamente lo è. Se il gatto fa qualcosa da cui vuoi dissuaderlo, digli semplicemente ‘no’ con un tono fermo e gentile. Se invece fa una cosa che vuoi incoraggiare, premialo con tutte le coccole e l'attenzione che puoi. Le piccole ricompense alimentari sono un ottimo sistema per motivarlo, perciò tieni sempre a portata di mano qualche snack nutriente (ma stai attento a non esagerare).

La lettiera

I gatti sono creature pulite per natura, e ci sono buone probabilità che il tuo nuovo amico sappia già usare la lettiera. Preparala prima di portarlo a casa e, se hai spazio a sufficienza, forniscigliene più di una. Colloca le lettiere in punti tranquilli e riparati, e ricorda di pulirle ogni giorno.

Socializzare con il tuo gatto

I gatti hanno una fase di socializzazione molto breve. Il periodo più determinante per il comportamento e lo sviluppo sociale va infatti dalle quattro alle 16 settimane. È probabile che prima di venire ad abitare con te il gatto sia già stato esposto al contatto con le persone, soprattutto se proviene da un rifugio per animali. Fagli fare conoscenza con i bambini, ma prima spiega loro che devono trattarlo con delicatezza. In generale, le prime presentazioni devono essere brevi, almeno finché il gatto non è perfettamente a suo agio a incontrare nuove persone. Costringendolo a socializzare più di quanto non voglia rischieresti di renderlo pauroso e schivo, e perfino di causargli problemi di salute da stress felino.